Partenti e Pronostici – Sabato 6 Marzo 2021

Partenti e Pronostici – Sabato 6 Marzo 2021

Amazzoni in festa e velocisti nel clou

 

Primo sabato stagionale all’Arcoveggio, appuntamento che si ripeterà fra sette giorni per poi tornare all’abituale cadenza giovedì/domenica, con le amazzoni in pista nella kermesse che da qualche anno caratterizza il marzo bolognese, mentre velocisti anziani dall’elevata caratura tecnica si sfideranno nel clou posto come sesta corsa del pomeriggio.

Apertura alle 13.35 e puledri di tre anni in vetrina per uno scarno quanto qualitativo miglio che sancisce l’immediato ritorno in pista della stimata Clarissa, allieva di Walter Zanetti guidata abitualmente da Maurizio Cheli, in rottura lo scorso sabato a Roma e oggi favorita della contesa nonostante le presenze di Cleopatra Caf e Corsaronero Font, la prima nell’usuale versione Bellei, il secondo improvvisato da Marco Volpato per conto di Antonino Pecoraro, poi, alla seconda testimone ai cadetti con il Bellei, Bjorn Op labile scelta di un incerto betting che non trascura le candidature di Bea Spritz, Beatrice Trio e Bagpipe Np, tradotte in guide, Maurizio Cheli, Marco Stefani e Paolo Scamardella. Tornano gli esponenti della leva 2018 per un’ affollata tenzone sulla breve distanza nella quale regna il più assoluto equilibrio per l’inconsistenza delle linee agonistiche di molti dei 14 protagonisti, potrebbe dire la sua Corazon Font, che vedrà in sulki  Beppe Lombardo catch per conto di Holger Ehlert, con Cris Jack e Commando Tor a strizzare l’occhio al podio e Cuba Del Duomo ad incuriosire dopo la rottura al debutto preceduta però da un promettente prova di qualifica. Alla quarta corsa scenderanno in pista, per l’esordio pomeridiano, le protagoniste della kermesse amazzoni 2021, sfida abbinata anche al Trofeo For Life, nove in questa manche alle redini di soggetti di 4 anni, con Beren e la triestina Giulia Deschi favorite nei confronti delle inedite coppie formate da Bollicina Del Sile e dalla finnica Marjo Natynki e da Birko Alter e Michela Rossi, mentre la sicula trapiantata in Campania, Laura Lo Nano salirà in sediolo al regolarista British Muttley. Parentesi gentlemen alla quinta corsa, ancora due giri di pista ed ancora il Trofeo For Life a patrocinare la contesa per un probabile match tra Zebù Risaia Trgf e Ultraledy Grad ed rispettivi  proprietari, Vittorio Miniero e Monica Gradi, con il duo Zero Giulia/Michele Canali ad in seguire il podio che i recenti progressi dell’allievo di Battista Congiu fanno ben presagire. Il momento del clou arriva con il sopraggiungere della sesta corsa, un miglio dalle eccellenti frequentazioni dal quale è logico attendersi un report cronometrico di assoluto valore, media che Tarantella Ferm promuoverà con la consueta fuga in avanti e Zelia Cc Sm nonché Viola Trio, asseconderanno mettendo in campo forma al top e feeling con i rispettivi partner, Alessandro Muretti e Marco Stefani. Dulcis in fundo, l’handicap che suggellerà la giornata in compagnia delle lady del trotto nazionale, dieci in pista dopo il ritiro della coppia giuliana, Alessandra Devidè/Pipino Baggins a causa della sopravvenuta febbre di Alessandra; a catalizzare l’attenzione al secondo nastro le agguerrite Visy Pan e Michela Rossi, mentre Marjo Natynki e There’s A Place si fanno preferire a Paco ed Elena Bruniera, probabili lepri all’uscita dagli elastici.

A cura dell’Handicapper VALTER CESARON